POMPE OLEODINAMICHE: SCEGLIERE IL MEGLIO

Essenziali per la creazione della giusta portata di fluido per trasformare l’energia da meccanica a idraulica, le pompe oleodinamiche vanno valutate per prestazioni, affidabilità e prezzo. Ma tra le tante che il mercato offre, cosa tenere a mente in fase di scelta?  

POMPE OLEODINAMICHE

Innanzitutto, va specificato che esistono pompe unidirezionali, multiple e reversibili che, a seconda delle tipologie, trovano utilizzo nel settore dei trasporti, in quello agricolo, per le trivellazioni come per la realizzazione di opere architettoniche.
Si tratta sempre di componenti fondamentali per generare energia, ma è indispensabile scegliere il modello più idoneo in base alla destinazione di impiego.

Oltre al modello e al posizionamento degli ingranaggi (se esterni o interni), vanno valutati anche i parametri di cilindrata, portata e pressione.

Per offrire ai propri Clienti le pompe oleodinamiche più performanti, Oleodinamica Bolognese ha scelto i modelli a marchio Vivoil, azienda con 37 anni di esperienza (nonché eccellenza nostrana con sede a Budrio) che offre prodotti dalle prestazioni impeccabili, in grado offrire ottime performance e un vantaggioso rapporto qualità/prezzo. Alla sua Clientela, Oleodinamica Bolognese propone pompe oleodinamiche unidirezionali Vivoil in alluminio e ad ingranaggi esterni, alcune disponibili anche con flange in ghisa, e il cui verso di rotazione è invertibile senza l’aggiunta di ulteriori componenti, pertanto utilissime quando si desidera una pompa con verso di rotazione orario oppure antiorario da invertire in base alle necessità.

La cilindrata di questi prodotti varia fra 0.16 cm3/giro e 86,87 cm3/giro, la velocità di rotazione arriva fino a 9000 giri/minuto e le pressioni massime raggiungono i 320 bar. A seconda della tipologia, le pompe oleodinamiche unidirezionali possono avere supporti cuscinetto incorporati, valvole anti-cavitazione, prioritarie o elettriche di by-pass, oppure paraolio per alte pressioni.

A seguire, le pompe oleodinamiche reversibili (bidirezionali) in alluminio e ad ingranaggi esterni, alcune anche con flange in ghisa. Utilizzate per applicazioni speciali, il loro verso di rotazione può essere sia orario che antiorario. La cilindrata delle pompe bidirezionali varia fra 0.16 cm3/giro e 86,87 cm3/giro, la velocità di rotazione arriva fino a 9000 giri/minuto e le pressioni massime raggiungono i 320 bar. A seconda della tipologia, le pompe reversibili possono inoltre disporre di supporti cuscinetto incorporati o paraolio per alte pressioni.

Infine, le pompe oleodinamiche multiple già assemblate, in alluminio e ad ingranaggi esterni, con alcuni modelli anche con flange in ghisa. La scelta spazia fra pompe multiple standard, a stadi separati, ad aspirazione unica e sagomate. In questo caso la cilindrata varia fra 0,16 cm3/giro e 86,87 cm3/giro e le pressioni massime raggiungono i 320 bar. Grazie ad elementi di gruppi dimensionali differenti, queste pompe multiple possono gestire portate anche molto diverse fra loro e, a seconda della tipologia, possono essere dotate di supporti cuscinetto incorporati, valvole anti-cavitazione, di massima pressione, prioritarie, elettriche di by-pass oppure di paraolio per alte pressioni.

Per un consiglio su quale modello di pompa scegliere o su come accostarla al giusto divisore di flusso, non esitate a telefonarci allo 051/320794 oppure scriveteci via mail tramite il modulo contatti.